RIVOLution Fest 2011, ci siamo (quasi)

Ancora poco più di una settimana e sarà tempo di RIVOLution Fest. Per me vuol dire lavoro (tanto), divertimento (troppo), birra e ansia (in quantità variabili).

Quello che succederà nel Campino di Borgo Rivola è tutto da vedere… le cose si metteranno in moto e accadranno comunque, nel bene e nel male, e io ci sarò, in qualche modo.

Il bello del RIVOLution è che non si tratta di una festa, ma di una sfida. Non posso semplicemente organizzarla, costruirla, alimentarla e poi smontarla, mi devo “compromettere”: innanzitutto con i miei amici, poi con i personaggi che abbiamo invitato, infine con tutti quelli che parteciperanno.

Non si tratta di sopravvivere a un evento, né di viverlo alla grande. Per come è messa in piedi la baracca, qui si può incontrare qualcuno. Un incontro che va oltre la stretta di mano e il come va.

Non bisogna perdere l’occasione.

Il programma del RIVOLution Fest 2011

La festa comincia alle 19.30: cena romagnola (tortelli fatti a mano, garganelli, piada, carne alla griglia, ecc.) & birra tedesca (Paulaner).

All’ingresso c’è l’esposizione artistica: disegni, dipinti e sculture di ogni genere.

Appena dentro il parco pubblico (Campino per gli autoctoni) troverete l‘area letteraria, con i racconti e le poesie, e alcune bancarelle mirate (non le solite cianfrusaglie).

Gli eventi

Sera per sera, il programma della festa:

giovedì 28 luglio: concerti di Everything Was Golden, Simona Gretchen e Giorgio Canali & Rossofuoco

venerdì 29 luglio: concerti di Dulcamara, Lux Departure e A Toys Orchestra

sabato 30 luglio: alle 19.30 Eraldo Baldini presenta il suo ultimo libro L’uomo nero e la bicicletta blu (Einaudi, 2011). A seguire concerti di Tetrafarmakon, Laser Geyser e Forty Winks

Ogni sera, dopo i concerti, dj set fino a notte inoltrata. L’ingresso è gratuito.

Il sito del RIVOLution Fest | La pagina Facebook | L’evento Facebook

Precedenti edizioni e breve storia del RIVOLution Fest »

Rispondi