Alex l’ariete (2000)

Ok, Alex l’ariete doveva essere un action movie all’italiana e Alberto Tomba doveva essere un attore, ma tutto questo potete dimenticarlo e cominciare a ridere.

film Alex l'ariete - la cover del dvdLa trama: Alex (Alberto Tomba) è un carabiniere del GIS che, dopo aver compromesso un blitz nel quale perde la vita un collega, viene punito con il trasferimento in un paesino di montagna dove non succede mai nulla. Ma viene (inspiegabilmente) richiamato subito per un compito anomalo: scortare Antavleva Bottazzi (Michelle Hunziker) dal giudice, dove dovrà deporre a proposito dell’omicidio di una sua amica. Il viaggio sarà movimentato da una serie di scontri fra Alex e gli scagnozzi del Grande Maiale…

Il film, per essere così brutto, è parecchio lungo: 1 ora e 48 minuti. Ma è talmente pieno di errori, figuracce, oscenità registiche e situazioni al limite del patetico che davvero non ci si annoia.

La particolarità di Alex l’ariete è che non c’è qualcosa che va e qualcosa che non va, come nella maggioranza dei film. Qui tutto è fuori posto:

  • gli attori: Alberto Tomba non solo non sa parlare, ma deve pure leggere dal copione (camuffato da fascicolo della Polizia). La Hunziker recita talmente male che al confronto in Natale in crociera è da Oscar. Gli altri sono attori da film porno (per intenderci, Tomba non potrebbe fare neanche quello)
  • l’accento emiliano di Alberto Tomba: ma un doppiatore tirocinante no?
  • i nomi: Antavleva Bottazzi, il Grande Maiale… ma perché?
  • cose inspiegabili a livello di trama, logica, realismo: la carrozzina sulla scena del blitz (ma perché?), il cappello sul letto quindi niente sesso, Tomba che si fa male sfondando una finta porta-finestra, ecc.
  • demenza senile gratuita sparsa per tutto il film: le battute di Alex, i siparietti “simpatici”…
  • la colonna sonora: ma perché comporla, mi chiedo io. Usate quella gratuita, lasciatelo senza musica, riciclate canzoni trash anni ’70… Nemmeno nei film di Italia 7 Gold si sente roba così infima
  • la trama: lineare, poco interessante, farcita di scene che esulano dalla vicenda principale e non hanno seguito (due esempi: Alex che fa il cascamorto con una signora del paesino, l’avventura con i giocatori di carte, nel bar). Se anche tutto il resto fosse ok, il film sarebbe comunque un fallimento
  • la scena finale, quando Alex riabbraccia Antavleva sulla barca: da ascoltare e riascoltare. Provate a non ridere!
  • gli extra: anche una semplice intervista (a Ottaviano Dell’Acqua, stuntman) riesce a contribuire al successo trash della pellicola

A suo tempo Alex l’ariete uscì al cinema, dove totalizzò 285 spettatori

Votatelo su IMDb!

Il mio appello: votate Alex l’ariete su IMDb.com! Ha la media dell’1,7 e può entrare nei 100 peggiori film di sempre, ma deve raccogliere almeno 1500 voti.

La recensione di Yotobi

Vi consiglio di guardarla dopo aver visto Alex l’ariete.

Rispondi