Human League – Dare

Non c’è niente da fare: è l’album anni ’80 per eccellenza. Non fa una piaga: 10 canzoni perfette, la quintessenza del synthpop.

Passati alla storia come “quelli di Don’t You Want Me”, gli Human League non hanno fatto sfracelli nella loro carriera ma, a differenza del 99% delle band anni ’80, un album all’altezza del singolo sono riusciti a metterlo assieme.

Quando un ritornello mi prende e non mi molla, la prima cosa che faccio non è comprare il singolo, ma ascoltare l’album da cui proviene. Così, a furia di sentire Don’t You Want Me mi sono deciso a procurarmi Dare.

Nella maggior parte dei casi capita di imbattersi in album mediocri, con una manciata di canzonetta raffazzonate per fare polpa intorno al singolo di successo. Quelle di Dare sono composizioni compatte che si muovono in un’atmosfera rarefatta e raffinata. Gli episodi migliori sono l’iniziale The Things That Dreams Are Made Of, la contemplativa Darkness, la solare Open Your Heart e la hit conclusiva Don’t You Want Me. In mezzo tante gemme del pop… solo per i nostalgici? Gli anni ’80 hanno un taglio musicale nettissimo, più di ogni altro decennio: questo non li rende accessibili a tutti, ma un ascolto di Dare lo consiglierei a chiunque.

  1. The Things That Dreams Are Made Of
  2. Open Your Heart
  3. The Sound of the Crowd
  4. Darkness
  5. Do or Die
  6. Get Carter
  7. I Am the Law
  8. Seconds
  9. Love Action (I Believe in Love)
  10. Don’t You Want Me

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.