Television – Marquee moon

11/10/2011

Quanti anni sono passati dalla prima volta di Marquee Moon nel mio lettore cd! In realtà pochissimi, 6, forse 7, eppure mi sembra trascorsa un’era geologica da quel senso di smarrimento provato durante i primi ascolti. Adesso quando attacca See no evil mi sento a casa.

cover Television - Marquee Moon (1977)Riff monotoni, riff “altri”, l’incedere svogliato aggressivo e poi sbadato del canto di Tom Verlaine, l’insistenza di Friction, l’eterno girare a vuoto di Marquee Moon, la dolcezza impossibile di Guiding Light: è tutto nel mio cuore.

Il mio orecchio si accomoda sulle pieghe impreviste del punk colto di Marquee Moon e le fa sue. Sarebbe impossibile altrimenti.

Marquee Moon è una pietra miliare perché senza non è possibile accettare tutta una serie di artisti, sonorità e rumori; crea un prima e un dopo: assimilata la lezione di Verlaine & co, riscopro praticabili strade musicali precedentemente abrogate.

Eppure Marquee Moon non è un disco estremo: da un lato eversivo e profetico (punk e post punk), dall’altro orecchiabile e rilassante (new wave, quasi pop). Forse a far la differenza sono queste due anime e l’intensità con cui vengono vissute.

Marque Moon (1977)

  1. See No Evil
  2. Venus
  3. Friction
  4. Marquee Moon
  5. Elevation
  6. Guiding Light
  7. Prove It
  8. Torn Curtain

Ascolta See no evil

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=a7L0IYPXKj8[/youtube]

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.