Leggere un Dostoevskij o un Tolstoj è un’impresa nel vero senso della parola: la lunghezza e la portata delle opere principali di questi due giganti della letteratura russa richiedono un tempo e un’applicazione quasi paragonabili al tempo e all’applicazione necessari a dirigere un’azienda. Me ne rendo conto, il paragone è un po’ esagerato, e poi non vorrei […]

Mi trovo nel bel mezzo di Guerra e pace, esattamente alla fine del primo dei due tomi. Potrebbe essere un caso, ma proprio oggi, leggendo uno degli ultimi capitoli della Parte VIII, sono stato sorpreso dalla bellezza. Una bellezza assoluta, totale, che mi ha riempito e commosso, realmente commosso. Avete presente gli occhi gonfi? Ecco, […]

Non ditemi che è un romanzo. Non c’è bisogno di mentire per invogliare a leggere questo agglomerato di stupendi scritti da Vasilij Grossman, ebreo russo non deportato ma emarginato e ridotto al silenzio mass mediatico dal regime sovietico. Tutto scorre non è un romanzo*. Lo sarebbe stato certamente se Grossman non fosse morto così presto. Tutto […]

1050 pagine per un romanzo che non finisce. Non solo non terminano le vite dei protagonisti, ma nemmeno le vicende avviate nel romanzo. Quindi, è curioso notare come, girata l’ultima pagina, la sensazione provata non sia stata né soddisfazione per aver terminato una lettura così impegnativa, né malumore per non sapere come si concludono le […]