Home 9 Film 9 Italiani 9 La meglio gioventù (2003)

La meglio gioventù (2003)

Recensito domenica 17 Febbraio 2013
Anno: 2003
Durata: 360 minuti
Regia: Marco Tullio Giordana
Sceneggiatura: Sandro Petraglia, Stefano Rulli
Produttore: Angelo Barbagallo
Cast: Luigi Lo Cascio, Alessio Boni, Jasmine Trinca

La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana (I cento passi, Sanguepazzo) racconta la storia di una famiglia italiana dagli anni '60 al 2000.

Voto

8

La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana (I cento passi, Sanguepazzo) racconta la storia di una famiglia italiana dagli anni '60 al 2000.

Nonostante la mole imponente – 6 ore divise in 2 atti – e una regia un po’ troppo televisiva, il film si mastica bene. Merito dei personaggi, tratteggiati a meraviglia, e di una storia che si mischia con la Storia evitando stereotipi e luoghi comuni.

Il Sessantotto, l’alluvione di Firenze, le Brigate Rosse, la strage di Capaci, la società che cambia
: tutto viene trattato con leggerezza, ma non con superficialità.

Bellissime le figure di Nicola Carati (Luigi Lo Cascio) e suo padre Angelo (Andrea Tidona). In particolare la vicenda di Nicola, di cui seguiamo la crescita costante nel corso del film.

Altro elemento interessante è come ogni cambiamento è dovuto a un incontro: accettato, come quelli che fa Nicola, o rifiutato, come accade al fratello Matteo (Alessio Boni) con Mirella (Maya Sansa).

Nervoso e radicale il primo atto, più intimo e maturo il secondo. Gran bel finale.

*La meglio gioventù era originariamente destinato alla televisione, ma la vittoria nella sezione Un Certain Regard al 56º Festival di Cannes convinse i produttori a farlo debuttare nella sale cinematografiche italiane.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.