Finire un racconto

17 Mag 2013 | Sullo scrivere | 1 commento

Finire un racconto e mettere la data. Mettere la data e chiudere il file. E certo, salvare il file prima di chiuderlo è una buona prassi (best practice direbbero quegli stronzi che si inventano parole nuove per incasinarmi la vita).

Finire un racconto è sapere di aver fatto qualcosa di buono. Innanzitutto per sé stessi.

Finire un racconto è chiudere un capitolo della vita per prepararsi ad aprirne un altro; mettere in banca un pensiero, un messaggio, un’intuizione per spalancare nuovamente occhi vergini.

È bello scrivere perché è bello cominciare… e finire. Per poi ricominciare. Fino alla fine.

scritta Fine (The End)

Quiz con premio a sorpresa

Chi indovina il film da cui è tratto il fotogramma?

1 commento

  1. Marco Bichicchi

    “Il grido” di Antonioni.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.